Il popolo viola

Questo è la pagina ufficiale del popolo che ha dato vita alla grande manifestazione del 5 dicembre.

L’obiettivo principale rimane quello: chiedere le dimissioni di Berlusconi.

Ma non solo. In questo gruppo vogliamo costruire un progetto (non un partito) di rinnovamento per il Paese a partire dalle vostre proposte.
Il nostro metodo rimane quello della partecipazione democratica.

su Facebook  : Il popolo viola

Advertisements

Commentaria

Filed under Uncategorized

15 responses to “Il popolo viola

  1. Vi informo che il popolo viola ha anche un canale tv:
    http://ondaviolatv.wordpress.com/

  2. Loris

    Sono stato alla manifestazione di sabato 05 dicembre, meravigliosa partecipazione! Spero fermamente che non finisca, che non si spenga quell’emozione di aver condiviso con tanti altri Italiani, un anelito di speranza, un desiderio di sentirsi parte di qualcosa di buono, di chiaro, di nuovo..
    Sono pronto a partecipare, voglio esserci anch’io!
    Grazie a tutti coloro che hanno dato l’avvio e tutto ciò, siete forti!

  3. io sono un’organizzatore locale del nb day e mi congratulo con tutti i cittadini come me che hanno partecipato e non,
    MA DOPO IL 5 DICEMBRE STO RACCOGLIENDO QUANTI PIU’ VERI VIOLA ERANO ALLA MANIFESTAZIONE, E’ ORA DI DIRE BASTA AI POLITICI CHE CI USANO PER FARSI GROSSI ALLE NOSTR SPALLE, NOI GONFIAMO LE STRADE CON LA NOSTRA PASSIONE E LORO SI FANNO GRANDI GRAZIE A NOI,
    E’ ORA DI DIRE BASTA DALLA DIPENDENZA DAI PARTITI ,
    E’ ORA CHE CHI ERA IN QUELLE STRADE CITTADINI VERI SI RIUNISCANO PER DIRE BASTA.
    NOI SIAMO IL POPOLO E IN QUANTO TALE SOVRANO, NON INGRASSERO’ LA PANCIA DI ALTRI POLITICI CON ALTRE PROMESSE,
    DI PIETRO STAVA BENE CON LA TOGA NON E’ UN POLITICO DOVEVA RIMANERE A FARE QUELLO CHE FACEVA,
    DE MAGISTRIS UGUALE NEI SUI PROCESSI MILLE SCORRETTEZZE LO HANNO FATtO RITIRARE DA MAGISTRATO E PER QUESTO E’ ENTRATO IN POLITICA, ORA SI VANTANO DI AVER MOSSO IL MOVIMENTO VIOLA, SONO DEGLI OPPORTUNISTI E IN QUANTO TALI NON LI CONDIVIDO. SONO E RESTERO’ DI SANGUE VIOLA CITTADINO, CHE DIFENDE I CITTADINI.
    Per quanto riguarda l’organizzazione del N-B DAY , che titolano sul giornale di ieri
    “SARANNO VERI VIOLA SOLO QUELLI CHE SI ATTERRANNO ALLE NOSTRE REGOLE” mi sembra siano sulla stessa strada dei partiti, avanti con le vostre iniziative autonome non fatevi condizionare , i miei hanno gia’ letto tutto su franca corradini informatevi anche voi
    http://www.facebook.com/group.php?gid=188597422655
    ciao

  4. ma informatevi davvero prima che tirino via tutto il materiale da internet

  5. Enrico

    (V dedicato al Popolo Viola) Buona sera, Italia. Prima di tutto vi prego di scusarmi per questa interruzione. Come molti di voi io apprezzo il benessere della routine quotidiana, la sicurezza di ciò che è familiare, la tranquillità della ripetizione. Ne godo quanto chiunque altro. Ma nello spirito della commemorazione, affinché gli eventi importanti del passato, generalmente associati alla morte di qualcuno o al termine di una lotta atroce e cruenta vengano celebrati con una bella festa, ho pensato che avremmo potuto dare risalto a questo 5 dicembre sottraendo un po’ di tempo alla vita quotidiana, per scendere in piazza e dire BASTA. Alcuni vorranno toglierci la parola, sospetto che in questo momento stiano strillando ordini al telefono e che presto arriveranno leggi ad-personam. Perché? Perché, mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato, e per coloro che vorranno ascoltare, all’affermazione della verità. E la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese. Crudeltà e ingiustizia, intolleranza e oppressione. E lì dove una volta c’era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, lì ora avete censori e giornalisti asserviti, che vi costringono ad accondiscendere a ciò. Com’è accaduto? Di chi è la colpa? Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò; ma ancora una volta, a dire la verità, se cercate il colpevole.. non c’è che da guardarsi allo specchio. Io so perché l’avete fatto. So che avevate paura. E chi non ne avrebbe avuta? crisi economica, disoccupazione, salari ridotti all’osso. C’era una quantità enorme di problemi, una macchinazione diabolica atta a corrompere la vostra ragione e a privarvi del vostro buon senso. La paura si è impadronita di voi, ed il Caos mentale ha fatto sì che vi rivolgeste all’attuale Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Vi ha promesso il ponte sullo stretto e l’abolizone del bollo auto in cambio del vostro silenzioso, obbediente consenso. Sabato abbiamo cercato di porre fine a questo silenzio. Sabato abbiamo invaso Roma, per ricordare a questo paese quello che ha dimenticato. Per un decennio Berlusconi e servi hanno prodotto leggi spazzatura con il solo obiettivo di salvare un singolo individuo dai processi, nonchè prodotto numerosi decreti legge per tirare fuori dai guai aziende di proprietà del primo ministro. La nostra speranza è quella di ricordare all’Italia che l’equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive. Quindi, se non avete visto niente, se i crimini di questo governo vi rimangono ignoti, vi consiglio di lasciar passare inosservato il 5 dicembre. Ma se vedete ciò che vedo io, se la pensate come la penso io, e se siete alla ricerca come lo sono io, vi chiedo di mettervi al mio fianco,dicendo la vostra nella pagina del Popolo Viola, e insieme offriremo loro un 5 dicembre che non verrà mai più DIMENTICATO. (tratto da “V per Vendetta”)

  6. Anna

    E’ vero Massimiliano che le regole possono imbavagliare e chiudere in una gabbia il movimento, però ritengo che se vogliamo che questo popolo viola continui e sia veramente promotore per la costruzione di un futuro degno di un popolo civile, non sono tanto le regole che dovranno essere dettate e rispettate quanto alcuni principi. Mi spiego con un esempio. Se tra le conquiste per cui ci si vuole battere c’è la legalità, la giustizia, la libertà, il popolo viola dovrà agire nel rispetto delle regole (anche se qualche volta non si condividono, semmai si lotta per cambiarle) della legalità a tutto tondo, nel rispetto del prossimo, anche se trattasi di un avversario ecc.
    Per dirla in breve dobbiamo essere prima di tutto un esempio in armonia con i principi per cui ci si batte, magari facendolo con l’allegria e la vivacità che questo movimento sta dimostrando.

    • Si ma le REGOLE devono essere seguite anche e sopratutto da voi.
      La prima in assoluto e’ che noi, che abbiamo popolato le vie di Roma, dobbiamo decidere insieme i passi da fare, i nomi da scegliere, i loghi, le manifestazioni. Non potete essere voi soli i portavoce di 1 milione di persone che neppure interpellate….non so se mi spiego.
      Voi decidete e fate tutto tra di voi esattamente come fanno i partiti nei parlamenti. Questo e’ un movimento popolare, ma di decisioni popolari ne vedo poche, scaturiscono solo da voi, un piccolisssimo gruppettino di persone che si e’ autoproclamata portavoce di tutti.

      • Anna

        Forse mi hai confusa con qualche promotore del movimento. Io sono una semplice appartenente al popolo viola (neanche iscritta a FB) che mi ha ridato la speranza di credere in un futuro migliore.
        Abbi pazienza Massimiliano, la perfezione non esiste e se ad ogni cosa che non ci va bene cominciamo a scannarci ed urlarci addosso perdiamo di vista il vero obiettivo. Questo è un vizio che ci dobbiamo togliere e che fino ad ora ci ha condotti dove siamo. Non hai visto cosa è stato capace di dire oggi mentre era al congresso europeo del PPE? Ciao

  7. Io sono in perfetta armonia con tutto cio’ che mi circonda, belle parole sparse qua e la’ vedo, scritte da bho, chissa’ ma se e’ vero che questo e’ un movimento che nasce “dal basso” se e’ vero che eravamo “noi” in piazza il 5 cittadini che si sono organizzati e mossi da soli, allora e’ anche vero che quelle persone la pensano come me, e io sono uno di loro, di sangue Viola, e per me questa frase ha un significato, che non c’e’ntra nulla con i sistemi dittatoriali che state utilizzando per gestirci, e quindi non so’ chi e’ disposto a farsi dare ordine da 4 persone che si gondolano di aver organizzato, con conferenze, stampa, quello che e’ stato incassato nessuno lo sa’, lo state spendendo senza aver chiesto niente a nessuno come non chiedete niente a nessuno ogni volta che decidete qualcosa. voi ORDINATE e basta. e questi sono sistemi Berlusconiani dal quale mi dissocio, per quanto mi riguarda mi sto gia’ muovento da dopo il 5 dicembre e senza aspettare ordini da nessuno ,di queste cose se ne parla, se ne discute con gli altri, e solo perche’ avete capito il meccanismo e avete i mezzi per arrivare direttamente a molta piu’ gente, non vuol dire che i vostri siano sistemi da approvare.

    buonaserata
    sempre vero Viola Max Cittadino Libero

  8. vorrei sapere chi siete,

    quali riunioni in tutta italia con i cittadini al centro
    dei dibattiti avete in programma

    quali sono le iniziative cittadine piu votate

    dove avete messo i soldi incassati

    non ci avete portato voi in piazza ma noi e i nostri soldi e gambe oltre la spinta della causa.

    se farete un partito mai e poi mai vi voterei

  9. siete falsi come giuda e prima o poi vi ritornera’ tutto contro e’ solo questione di tempo.

    Parlo del gruppo “promotore” promotore sti cazzi

    vi siete pigliati i soldi eh?
    bella la vita… avete fato associazioni parallelele eh?
    inciuciate con partiti eh? ma prima o poi tutto e dico tutto verra fuori, mi dispiace solo per quei pochi che ci hanno creduto non che esiste una cittadinanza pulita “viola” ma in voi 4 o 5 che non meritate un unghia di nessuno di quelli che erano in piazza

  10. amici, iscritti, fermate questa pazzia che vuole imbavagliare anche internet

    firmate in massa la petizione digitale basta un click

    grazie
    max

    http://www.petizionionline.it/petizione/salviamo-internet-e-la-nostra-liberta-ancora-una-volta-violata/446

  11. mario

    Salve , io credo che la guerra mediatica generale debba finire ,l’uso strumentale dei mezzi di informazione e l’agiramento delle norme del diritto sono da contestare attivamente.
    L’unico modo per protestare a tutti i livelli oggi non è in piazza ma semplicemente spegnendo tutti i televisori.
    Di materiale ce ne è a sufficienza, una sentenza della corte europea per Europa7, la libertà di stampa e di informazione e il no ai licenziamenti e attacchi subiti dai giornalisti.

    SPEGNERE LE TELEVISIONI !!!!

    TOGLIERE IL POTERE FINO A CHE NON VENGA GESTITO DEMOCRATICAMENTE, BASTA STRUMENTALIZZAZIONI

    la televisione è oggi il mezzo di disinformazione e diseducativo peggiore che conosco ,la mia opinione è che la televisione e il giro di miliardi che ruotano attorno ad essa metta al centro il guadagno e non il bene pubblico. Invito tutti quelli che la pensano come me a spegnere le televisioni e non alimentare piu questo mercato.Internet è libero e internazionale.
    Un saluto al popolo viola.

  12. sono gia’ 3 is iti che fanno con sti prezzi non so propio dove li prendano i soldi… bravi bravi…

    c’e’ un ragazzo di taranto vorebbe sapere qual’e’ il gruppo di riferimennto su facebook

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s