Il popolo viola e le elezioni: “Non sosterremo alcuna lista o candidato”

Il testo del comunicato ufficiale del Popolo Viola:

Il popolo viola, nel rispetto del pluralismo che vive al suo interno e della propria autonomia dai partiti, non darà indicazioni di voto per questo o quel partito, non promuoverà o sosterrà in alcun modo liste o candidati alle elezioni di marzo. A chi è candidato verrà chiesto di rinunciare al proprio ruolo all’interno del movimento, qualora l’abbia. Sui canali del Popolo Viola non sarà presente propaganda elettorale.

Advertisements

Commentaria

Filed under Uncategorized

7 responses to “Il popolo viola e le elezioni: “Non sosterremo alcuna lista o candidato”

  1. Scendere in piazza per chiedere le sue dimissioni si e sponsorizzare i suoi avversari durante le elezioni no?
    Perdonate ma non capisco.
    Io sponsorizzerò ogni candidato che sogni un Italia senza Berlusconi.

  2. darik

    sulla possibilità del p.v. di appoggiare o no partiti dello skieramento anti b.
    le opinioni sono molto divergenti e, in alcuni casi, duramente contrastanti.
    l’unica cosa ke vedrei giusta in questo turbinare di opinioni opposte, o quantomeno disordinate, sarebbe la convocazione di una:
    assemblea costituente viola
    ogni gruppo cittadino elegge un’assemblea; si fanno delle proposte; si votano; si invia uno o più delegati con diritto di voto, alla costituente e se ne esce con uno statuto ben preciso.
    ki lo accetta rimane; ki lo respinge se ne va.
    non vedo alternative a questo per evitare il caos.

    • Pasquale Incoronato

      mi trovi completamente d’accordo. la discussione deve avvenire nei gruppi locali che, muovendosi e AGENDO, stanno dando loro corpo al Popolo Viola e non attraverso comunicati. Ma le decisioni vanno prese facendo proposte da votare in rete (il software per farlo c’è e non costa nulla). ma il diritto di voto si acquista attraverso la VOLONTÀ di organizzare, con forme nuove e totalmente differenti da quelle dei partiti, una nuova forza popolare, quella Viola, che si prendi le sue responsabilità. Anche quelle di porsi come una nuova forza in Parlamento.

      Se ti interessa sapere i motivi che vedo dietro questa scelta vai al link

      Pasquale, uno del Popolo Viola di Berlino

  3. davide

    a me mi pare na strunzata!!!

  4. Le 5/6 righe de “Il testo del comunicato ufficiale del Popolo Viola:” di ufficiale del Popolo Viola non ha proprio nulla. Al massimo si potrà definire l’esternazione di alcuni membri del pluri contestato comitato, per portare all’assemblea il Popolo Viola, che solo in quel frangente, assumerà, con decisioni democratiche, il carisma dell’ufficialità nelle varie incombenze. (interrompo vista l’ora)

  5. walter

    Penso che chi protesta col popolo viola, non è ber=
    lusconiano, dal momento che scende in piazza
    chiedendo le sue dimissioni.Per questo, o si forma
    un movimento politico, per contrastare tutte le
    politiche che fa questo governo per salvare il suo
    premier e nulla per questioni sociali, o si appoggi
    quei partiti che dichiaratamente fanno opposizio=
    ne vera a questa massa di delinquenti.
    con la massima osservanza…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s