Da MICROMEGA: Camilleri, Hack, Flores d’Arcais: “No all’illegittima impunità, tutti in piazza il 27 febbraio”

Pubblichiamo l’appello inviato da Andrea Camilleri, Margherita Hack e Paolo Flores d’Arcais a 120 personalità del mondo della scienza, della cultura e dello spettacolo perchè aderiscano alla manifestazione del popolo viola contro il legittimo impedimento.

Per sabato 27 febbraio numerosi siti del “popolo viola” hanno indetto manifestazioni in numerose città italiane (l’appuntamento principale sarà a Roma, piazza del Popolo, dalle ore 14), con lo slogan “la legge è eguale per tutti” e la volontà di opporsi alla “illegittima impunità” che la legge berlusconiana ad personas sul “legittimo impedimento” imporrà al paese, stravolgendo la Costituzione.

I promotori hanno rivolto un accorato appello: “invitiamo tutti gli esponenti della cultura e dell’informazione, della scienza e dello spettacolo, delle forze democratiche e del lavoro, ad aderire e partecipare alla nostra nuova iniziativa”.

Di fronte al drammatico degrado dell’Italia, il “Bel Paese” che un malo governo sta riducendo a macerie morali, istituzionali, culturali, sociali, economiche, calpestando la Costituzione repubblicana anziché realizzarla, crediamo nostro elementare dovere aderire con il massimo dell’impegno.

Speriamo che siano tante, tantissime, una crescente “valanga”, le adesioni nei prossimi giorni di scienziati e scrittori, intellettuali e protagonisti dello spettacolo, che con la loro indignazione e passione democratica sapranno difendere la Costituzione nata dalla Resistenza, a conferma di una “società civile” degna dell’aggettivo, che non si piega né rassegna alla marcia totalitaria di un regime orwelliano.

Andrea Camilleri
Margherita Hack
Paolo Flores d’Arcais

(12 febbraio 2010)

Advertisements

1 commentarium

Filed under Uncategorized

One response to “Da MICROMEGA: Camilleri, Hack, Flores d’Arcais: “No all’illegittima impunità, tutti in piazza il 27 febbraio”

  1. Comunicato stampa
    L’assemblea del popolo viola di Brescia ha deciso all’unanimità di non aderire alla manifestazione nazionale indetta per il giorno 27 febbraio 2010 a Roma da Popolo Viola Roma, Presidio Permanente Monte Citorio, Bo.Bi., Blog San Precario, LiberaCittadinanza, pagina Facebook del Popolo Viola, in quanto ritiene che sia stata indetta in modo non democratico e non nell’interesse del Popolo Viola.

    La poca trasparenza mostrata dagli organizzatori e l’interesse dimostrato dai partiti nei confronti di questo movimento negli ultimi giorni sollevano non pochi dubbi sulle reali motivazioni che hanno portato a questa iniziativa. Riteniamo lecito sospettare un uso strumentale del movimento popolare da parte della politica dei partiti che, come avvenuto per altri movimenti recenti, sfrutta le masse ai soli scopi propagandistici, appropriandosi di emblemi e simboli. Contestualmente, aderiamo alla pagina “Resistenza Viola” che meglio rappresenta il nostro pensiero e i nostri fini.

    Noi, Popolo Viola di Brescia, crediamo in una società civile autonoma, critica e democratica, non riconoscendo a nessun singolo la paternità o alcun diritto sul nostro movimento. Ribadiamo infatti l’apartiticità del movimento dove ogni decisione deve essere presa in modo collegiale e democratico.

    13/02/2010
    L’assemblea del Popolo Viola di Brescia

    Questo documento è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. Si consente e si esorta l’utilizzo.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s