Tag Archives: popolo viola

6 Febbraio 2011 – Tutti ad Arcore

SE VOLETE INFO O SE VOLETE ORGANIZZARE UN PULLMAN PER ARCORE CONTATTATECI QUI:

manifestazione.arcore@gmail.com

Qui il comunicato stampa:

MISSIONE ARCORE

MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER CHIEDERE LE DIMISSIONI

DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI

Il Popolo Viola Milano in collaborazione con la Rete Viola Gruppi Locali si mobilita per dare sfogo alle voci di protesta dei Cittadini Italiani che lamentano ormai da anni l’emergenza democratica che il Paese sta affrontando a causa delle vicende giudiziarie e personali del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

L’emergenza democratica si è concretizzata, e continua tuttora, con la mancata attuazione da parte dell’attuale esecutivo di Riforme ed azioni concrete per contrastare la crisi economica. L’Italia è agli ultimi posti per l’occupazione e la crescita mentre rimane al vertice delle classifiche per disoccupazione, debito pubblico e corruzione.

Aggravante della situazione socio-economica è la condizione impietosa a cui sono ridotti i Cittadini Italiani ad assistere quotidianamente all’ abuso sistematico, da parte del Presidente del Consiglio, dei mezzi di comunicazione di massa a meri fini propagandistici per attaccare chiunque gli chieda conto delle inchieste per le quali è indagato che emergono dagli Atti della Procura della Repubblica di Milano, invece di presentarsi ai Pubblici Ministeri come un normale Cittadino per dimostrare la sua estraneità ai gravissimi reati contestati; Favoreggiamento della Prostituzione Minorile e Concussione ai danni dei Funzionari della Questura di Milano.

Questo è l’ultimo di una serie di scandali che coinvolgono Silvio Berlusconi ma che troppo spesso vengono messi in secondo piano opacizzati dai gossip come il “bunga bunga”; ad esempio i discutibili rapporti personali intercorsi con il deceduto “stalliere” Vittorio Mangano (definito “eroe” ma esponente di spicco della mafia e pluri-omicida), oppure il patto di ferro che lo lega al Senatore Marcello Dell’Utri (braccio destro e co-fondatore di Forza Italia – condannato a 7 anni in Appello per concorso esterno in Associazione mafiosa ) e a Nicola Cosentino (coordinatore PDL in Campania e sul quale pende una richiesta d’arresto per camorra respinta dai partiti della maggioranza PdL e Lega Nord in Parlamento), oppure i continui attestati di amicizia all’ex ministro Cesare Previti (condannato in via definitiva e interdetto in perpetuo dai pubblici uffici).

Non si dimenticano né si sottovalutano le insistenti dichiarazioni di collaboratori di giustizia che definiscono il Presidente del Consiglio Italiano come possibile tramite per un accordo mafia-stato che ha visto il suo epilogo più tragico nel periodo stragista del 1992-’93.

Il Popolo Viola di Milano e la Rete Viola Gruppi Locali, insieme alla Società Civile che condivide il presente Appello, chiedono quindi le immediate dimissioni del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi secondo i dettami, ampiamente compromessi, dell’Art. 54 della Costituzione Italiana che prescrive:

“i Cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla Legge”,

Tutte le forze democratiche del Paese, ovvero la Società Civile, le Associazioni, i Comitati, i Movimenti, i Partiti Politici, che hanno ancora la forza di indignarsi per recuperare il senso dell’Etica e della Morale Pubblica sanciti dalla Costituzione, sono invitati a mobilitarsi ad

ARCORE

(provincia di monza e brianza)

DOMENICA 6 FEBBRAIO 2011

PIAZZA DEL MUNICIPIO

Riferimenti Organizzativi e Rete Viola Gruppi Locali:

Federico Ferme Popolo Viola Milano tel. 339 7427980 federicoferme@tiscali.it

Samuela Bellini Popolo Viola Brescia tel. 333 4735112 samuela.bellini@hotmail.it

Simonetta Zandiri Resistenza Viola Piemonte tel. 348 2717842 simonetta.zandiri@me.com

Isabella Occhi Popolo Viola Modena tel. 335 8371427 HYPERLINK “mailto:i.occhi@yahoo.it”i.occhi@yahoo.it

Christian Di Chiara Popolo Viola Modena tel. 392 5604810 chdichi@tin.it

Leave a comment

Filed under Uncategorized

Iniziative 13 Marzo

SABATO 13 MARZO

Reggio Calabria ore 15 piazza Garibaldi

Roma ore 14 Piazza del Popolo

Milano:  Ore 14: ritrovo in P.zza Mercanti
poi ore 15: inizio manifestazione in Largo Cairoli.

Torino ore 15 davanti al Palazzo della Regione

Palermo ore 16.00 Via Principe di Belmonte

Bologna ore 14,00 Piazza XX Settembre

Trento ore 10 in via Belenzani

Cuneo ore 16 davanti al bar Santarosa (vicino alla statua), Savigliano

Siracusa ore 18 davanti Tempio di Apollo

Livorno ore 9.00 P.za Guerrazzi – Cecina

Cagliari  ore 16.30 davanti al tribunale di Cagliari

Bolzano:  ore 10.30 sede RAI Piazza Mazzini

Mantova: ore 16.00 in centro

Treviso ore 10 davanti al Tribunale

Venezia Mestre: ore 16.30 Piazza Ferretto

Parma Presidio Permanente dal 10 marzo al 13 marzo in Piazza della Steccata. 13 Marzo Festa della Democrazia contro il governo della Vergogna in piazza della Steccata

Sassari ore 17 da piazza S.Maria

Massa  ore 15.00 in piazza Aranci ci sarà un presidio viola

Londra ore 14 Richmond Terrace opposite 10, Downing Street, London, Westminster, SW1A 2

Monaco di Baviera, dalle 14 alle 18, a Karlsplatz

Bruxelles ore 11 davanti all’Ambasciata Italiana in Rue Emile Claus 28

Berlino ore 14.00 Alexanderplatz  in appoggio alla manifestazione  di Reggio Calabria in collaborazione con l’associazione Mafia? Nein, Danke!

Parigi :  alle 14,00. appuntamento al pont des arts, all’imboccatura dal lato Louvre

Madrid  h.12 sotto l’oso e il madroño di Sol

Barcelona ore 18.00 Rambla Canaletas (Ramblas / Plaça Catalunya)

Commentaria

Filed under Uncategorized

9 Marzo – Ancora iniziative da oggi a sabato

MARTEDI’ 9 MARZO

Lecco ore 18.00 Piazza XX Settembre

Milano ore 18.00 davanti al Palazzo di Giustizia

Siena ore 17.30 davanti Prefettura

Novara ore 18.00  davanti al Palazzo di Giustizia

MERCOLEDI’ 10 MARZO

Parma ore 15.00 Piazza della Steccata  – Presidio permanente fino a Sabato13

Firenze ore 17.30 piazza della Repubblica – ore 18.45 fiaccolata per le vie del centro

Lucca ore 17.25 – 20.25  p.za Napoleone

GIOVEDI 11 MARZO

Salerno ore 16.30 piazza Portanova

Napoli ore 20 Sede RAI (sit-in contro la censura)
Parma ore 20.30 Piazza della Steccata (Assemblea Pubblica)
Perugia ore 20,30 Sede RAI (sit-in contro censura)

Commentaria

Filed under Uncategorized

7 Marzo – Presidi e manifestazioni

DOMENICA 7 MARZO

Roma piazza Navona ore 15
Firenze ore 10.30 piazza della Repubblica
Ferrara ore 15 piazza Castello
Bari ore 15.30 in piazza Prefettura
Messina ore 10.30 piazza Unità D’Italia
Campobasso ore 11 in Prefettura
Reggio Calabria ore 18 piazza Italia
Napoli ore 12 in Prefettura (piazza del Plebiscito)
Arezzo dalle ore 10,30 in Piazza Guido Monaco
Sassari alle 14.00 in Piazza d’Italia

Pisa  Presidio Logge Piazza XX Settembre

Reggio Emilia – ore 15.00 davanti alla Prefettura

Como ore 10.30 – Piazza San Fedele

Varese ore 15.00 Piazza Montegrappa

LUNEDI’ 8 MARZO
Trieste ore 18.30 piazza Unità D’Italia

Monfalcone ore 18.00 Piazza Repubblica

Padova  ore 17.30 di fronte alla prefettura

Cagliari ore 17.00 fronte Consiglio Regionale

Milano ore 18.00 Palazzo di Giustizia

MARTEDI’ 9 MARZO

Lecco ore 18.00 Piazza XX Settembre

Il popolo Viola Perugia partecipa domenica 7 marzo alla manifestazione di piazza Navona a Roma. Per trasporti chiamare 392 9057227

Il Popolo Viola PISTOIA Domenica 7 marzo 2010, ore 10.30, piazza della Repubblica, FIRENZE scende in piazza

Commentaria

Filed under Uncategorized

Il Popolo Viola sostiene il No Mafia Day – 13 Marzo – Reggio Calabria

Leave a comment

Filed under Uncategorized

27 febbraio – Eccoci!

1 commentarium

Filed under Uncategorized

Il Carnevale del Popolo Viola a Milano

Leave a comment

Filed under Uncategorized

PRESIDIO VIOLA A MILANO – 17 FEBBRAIO

Da Federico Ferme:

Presidio VIOLA Palazzo di Giustizia Milano … 17 Febbraio 2010 … 18° anniversario dall’arresto di Mario Chiesa PSI e l’avvio dell’inchiesta Mani Pulite … DISTRIBUITI VOLANTINI PER LA MANIFESTAZIONE DEL 27 …

Leave a comment

Filed under Uncategorized

Da MICROMEGA: Camilleri, Hack, Flores d’Arcais: “No all’illegittima impunità, tutti in piazza il 27 febbraio”

Pubblichiamo l’appello inviato da Andrea Camilleri, Margherita Hack e Paolo Flores d’Arcais a 120 personalità del mondo della scienza, della cultura e dello spettacolo perchè aderiscano alla manifestazione del popolo viola contro il legittimo impedimento.

Per sabato 27 febbraio numerosi siti del “popolo viola” hanno indetto manifestazioni in numerose città italiane (l’appuntamento principale sarà a Roma, piazza del Popolo, dalle ore 14), con lo slogan “la legge è eguale per tutti” e la volontà di opporsi alla “illegittima impunità” che la legge berlusconiana ad personas sul “legittimo impedimento” imporrà al paese, stravolgendo la Costituzione.

I promotori hanno rivolto un accorato appello: “invitiamo tutti gli esponenti della cultura e dell’informazione, della scienza e dello spettacolo, delle forze democratiche e del lavoro, ad aderire e partecipare alla nostra nuova iniziativa”.

Di fronte al drammatico degrado dell’Italia, il “Bel Paese” che un malo governo sta riducendo a macerie morali, istituzionali, culturali, sociali, economiche, calpestando la Costituzione repubblicana anziché realizzarla, crediamo nostro elementare dovere aderire con il massimo dell’impegno.

Speriamo che siano tante, tantissime, una crescente “valanga”, le adesioni nei prossimi giorni di scienziati e scrittori, intellettuali e protagonisti dello spettacolo, che con la loro indignazione e passione democratica sapranno difendere la Costituzione nata dalla Resistenza, a conferma di una “società civile” degna dell’aggettivo, che non si piega né rassegna alla marcia totalitaria di un regime orwelliano.

Andrea Camilleri
Margherita Hack
Paolo Flores d’Arcais

(12 febbraio 2010)

1 commentarium

Filed under Uncategorized

Presidio permanente in Piazza Montecitorio

dal Blog:  La conoscenza rende liberi

Il legittimo impedimento: ennesima porcheria incostituzionale…

Lo scorso  3 febbraio l’Aula della Camera ha approvato la legge sul legittimo impedimento che permette al premier e ai ministri di evitare i processi che li vedono imputati per 18 mesi. Il testo,  approvato con 316 voti a favore, 239 contrari e 40 astenuti, ora è passato all’esame del Senato.

Continuano le norme ad personam del premier, ora c’è questa sul  ‘legittimo impedimento’ che permetterà al premier di “farsi la giustificazione da solo“perché si stabilisce  che il premier può ottenere il rinvio dell’udienza dei processi in cui è imputato, perché “legittimamente impedito” dalle sue attività di governo a comparire in tribunale. Ogni rinvio può estendersi fino a 6 mesi, per un totale di 18 mesi.

E’ sufficiente quindi  che la presidenza del Consiglio attesti l’esistenza di questo impedimento, perché il giudice rinvii il processo ad altra udienza. Queste norme sono estese anche ai ministri. Finora il giudice aveva un certo margine di discrezionalità nel decidere caso per caso se l’impedimento dell’imputato fosse legittimo e accordare o meno il rinvio.

Se passa questa norma anche al senato il giudice DEVE giustificare in ogni caso il premier o i ministri che attestino semplicemente di avere avuto “altro da fare” e deve rinviare il processo.

In soldoni:  fino ad oggi un presidente del Consiglio imputato e un ministro imputato che non si fossero presentati in tribunale ad un processo avrebbero dovuto portare una giustificazione valida. Da domani la giustificazione se la fanno da soli, possono non andarci mai in tribunale, perché hanno molte cose da fare e debbono stare sereni. Questo è il concetto di fondo.

Si tratta di una “legge ponte” che  scade dopo 18 mesi dall’entrata in vigore ,varata nell’attesa che il Parlamento approvi una legge costituzionale sulle immunità, come ricorda il testo stesso della legge.

Insomma un paese incagliato sui problemi di un singolo, sospinto ogni giorno ad un confronto aspro, estenuante, tra governo e magistratura ,una  folle guerra tra politica e giustizia fino a intaccare i pilastri del nostro sistema costituzionale.

Si vuole cancellare la volontà popolare del referendum del 1993 che rese possibile procedere alle indagini contro un parlamentare senza che il giudice richiedesse preliminarmente  l’autorizzazione a procedere al parlamento stesso.

Inoltre sono evidenti i profili di incostituzionalità del provvedimento. Basti pensare all’art.  3 Cost. sul principio di uguaglianza: perché poi ministro si e sottosegretario no, alcuni sottosegretari hanno deleghe più onerose di certi ministri soprammobili.

Ed un medico chirurgo che salva la vita ogni giorno è più o meno legittimamente impedito ad andare in udienza come imputato di uno che scartabella la mazzetta dei giornali tutto il giorno in parlamento ?

Inoltre come è stato già ribadito dalla  Consulta,  una presunzione assoluta di legittimo impedimento andrebbe proposta con legge costituzionale e non con legge ordinaria, come questa.

E lo ammette indirettamente lo stesso legislatore quando chiama questa legge “legge ponte” fino a quella costituzionale ( 18 mesi dopo ) del lodo Alfano bis.

Dal 4 gennaio  il Popolo viola 24h/24h è in presidio permanente in Piazza Montecitorio.

Stiamo facendo opposizione civile, contro questo governo dell’illegalità!

Legittimo Impedimento

Parla con chi è in presidio : 340 8222554

ed inoltre questo appello

Manifestazione nazionale contro il legittimo impedimento e a sostegno degli organi di garanzia costituzionale

Siamo persone libere, autonome dai partiti, decise a rilanciare il rinnovamento culturale e politico in questo Paese.
Rinnovamento gioioso, pacifico e determinato che nasce con il No B Day:
l’imponente manifestazione che ha riempito Piazza san Giovanni a Roma il 5
dicembre 2009. La grande festa di democrazia che ha colorato di viola strade
e piazze in Italia e nel mondo.

Noi crediamo che l’approvazione della norma sul legittimo impedimento eleverebbe di fatto un cittadino italiano al di sopra degli altri, e dei principi di legalità: violazione palese della nostra Carta Costituzionale.

Non è più tempo di indugiare: è ora che tutti ci mettano la faccia.
Per questo invitiamo tutti gli esponenti della cultura e dell’informazione, della scienza e dello spettacolo, delle forze democratiche e del lavoro, ad aderire e partecipare alla nostra nuova iniziativa.

Per questo invitiamo tutti i cittadini alla grande manifestazione di Roma,
in Piazza del Popolo, sabato 27 febbraio 2010 dalle ore 14.30.

A due mesi dal No B Day il rischio per la democrazia è ancora più grande.
Perciò torniamo nella piazza, affianco alla Costituzione e a sostegno degli organi di garanzia che essa prevede:
Nessuna legittimazione per chi attacca i principi della civile convivenza!

Questo appello è promosso da: Popolo Viola Roma, Presidio Permanente Monte Citorio, Bo.Bi., Blog San Precario, LiberaCittadinanza, pagina Facebook del Popolo Viola

1 commentarium

Filed under Uncategorized